Treni | Officine Meccaniche Reggiane

Treni

1907 - Realizzazione di carri ferroviari,tram, carrozze passeggeri, locomotive.

 

1907

La proprietà di Nobili passa in mani "Reggiane" il 29 dicembre 1906, presso il notaio Dott. Rimini, sito in Bologna, alla presenza di Giuseppe Menada (per le OMI), Silvio, Cleto e Augusto Nobili per la controparte cessionaria.
Il rogito per la cessione di tutti i beni ha effetto dal 1° gennaio 1907.

Nello stesso periodo vengono acquisite quote della Società Anonima Metallurgica Ossolana e della Anonima Celeste Longoni di Reggio Emilia.

 

1912

Reggiane Officine Meccaniche Italiane Spa

Nel 1912 continua l'espansione mediante l'acquisizione della Società Officine Ferroviarie Italiane Anonima, inoltre, lo stesso anno, la ditta diventa Reggiane Officine Meccaniche Italiane Spa.

 

1914

Prima Guerra Mondiale

La prima guerra mondiale favorì il ramo d'attività militare, le Reggiane, oltre ad espandere l'attività, nel 1918 assorbì il Proiettilificio di Modena. All'inizio del 1918 la Reggiane entra in contatto con il mondo aeronautico e con la Caproni, che successivamente rileverà la ditta negli anni trenta. Le Officine Meccaniche Reggiane, erano infatti tra le ditte impegnate nel massiccio ordine per i biplani trimotori da bombardamento della famiglia dei Caproni Ca.44, Ca.45 e Ca.46 (Ca.5 con la designazione del Regio Esercito). Di questa massiccia commessa di 300 esemplari ne venne solo avviata la produzione, e forse soltanto un esemplare venne assemblato negli stabilimenti di Reggio Emilia, con parti provenienti da altri stabilimenti.

 

 

Pubblicità

 

 

 

 

Cataloghi

 

 

Foto

 

Video

 

 

Ultimi articoli